BLACK FRIDAY: STORIA E NUMERI DEL 2018
Il primo Black Friday risale al 1924 quando Macy’s, la catena nata nel 1858, organizza a New York una parata il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento per festeggiare l’inizio del periodo natalizio. Da quel momento l’usanza si è ripetuta e diffusa coinvolgendo sempre più attività commerciali. Fino ad arrivare agli anni ’80 quando è letteralmente esplosa grazie anche all’economia rampante degli Stati Uniti di Ronald Reagan.
Cade tradizionalmente il giorno successivo al Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento, che a sua volta ricorre il quarto giovedì di novembre. Non esiste dunque una data fissa per il “venerdì nero”. Quel che è certo, però, è che da quel giorno inizia, più o meno ufficialmente, il periodo natalizio. Ed è per questo motivo che il Black Friday ha assunto col passare del tempo un significato sociale ed economico più profondo. Una tradizione Statunitense, orami radica in Europa da diversi anni.
Nel 2018, le stime riguardo l’incasso in questo giorno sono esorbitanti e si spostano tra il settore Tech in America e il settore dell’abbigliamento in Italia. Sempre più persone, inoltre, hanno speso tempo e denaro sui motori di ricerca per cercare le offerte migliori; spiccano gli incassi di Amazon e dei migliaia di e-commerce di abbigliamento italiani.